Loading...
11 Donne a Parigi
Anno:  
2014
Regista:  
Audrey Dana
Cast:  
Isabelle Adjani, Alice Belaïdi, Laetitia Casta, Audrey Dana, Julie Ferrier
Paese:  
Francia
Durata:  
118 min
2
1000
Trama
 
HD

Esordio da regista per Audrey Dana, attrice francese classe 1977,  “11 Donne a Parigi” cerca di ricreare un’ambiziosa commedia intrecciando le vite delle protagoniste. La trama è complessa: nella bellissima Parigi dei giorni nostri, 11 donne incrociano il loro destino. Si parte da Rose, una imprenditrice che pensa solo alla carriera; Adeline, la giovane assistente con un passato difficile alle spalle; Agathe, un avvocato che soffre di un problema abbastanza sconveniente ogni volta che è attratta da un uomo e Jo, la sua migliore amica. Gli altri personaggi sono Ines, una moglie che non si accorge del tradimento del proprio marito; Lili, una stilista con un difficile rapporto con la figlia e con Sam, sua sorella; Ysis, una giovane madre di quattro figli che si fa trasportare dalla famiglia lasciando da parte sé stessa; Marie, una giovane babysitter lesbica; Fanny, una conducente di autobus ed infine Sophie, vicina di Jo e dipendente di Lili. Come può sembrare, non sarà molto facile tenere conto di tutte le sfaccettature delle protagoniste, con le loro vite che per oltre un mese saranno intrecciate per il volere del destino.

Le origini della regista Dana parlano da sole: attrice salita alla ribalta grazie ad alcuni adattamenti cinematografici, tra cui “Roman de gare” di Claude Lelouch. Grazie alla sua grande interpretazione in quest’ultima pellicola, la Dane ha ricevuto nel 2008 la nomination come migliore promessa femminile al Premio César.

L’esordio di Dana dietro la macchina da presa invece non ha convinto molto né la critica né il pubblico, a causa di una trama troppo complessa che mette troppa carne al fuoco. I personaggi di "11 Donne a Parigi" sono molti e ognuno riesce a trovare il tempo per avere un background e una sua caratterizzazione, portando la pellicola a diventare "eccessiva". In pochi, inoltre, sono riusciti a dirigere un cast totalmente al femminile e con successo: uno dei primi fu senza dubbio François Ozon, grazie al film “8 donne e un mistero”, gettando delle basi che, seppur trattandosi di una commedia noir, “11 Donne a Parigi” cerca di assimilare. Impresa non riuscita, visto che la parte più criticata del film, riguarda proprio il modo in cui vengono rappresentate queste donne, ovvero come delle semplici bambine che litigano per l’amore o l’attenzione di qualcuno. Nonostante una trama molto intrecciata, si notano, comunque, tutti gli aspetti di una tipica commedia con tante battute, molti riferimenti sessuali e con qualche trovata non propriamente eccezionale, come il problema di Agathe. Questa pellicola cerca di rompere le e trasgredire nel cinema francese, insomma, appoggiandosi di un cast di tutto rispetto.

"11 Donne a Parigi” è il primo film della regista Audrey Dana, ma quest’ultima non è assolutamente nuova al mondo del cinema. Infatti, la Dana ha conosciuto un esordio come attrice, prestando il volto ad un adattamento cinematografico, “Roman de gare” di Claude Lelouch. L'eccelsa e magistrale interpretazione offerta è valsa all’attrice la nomination come migliore promessa femminile al Premio César nel 2008. I grandi risultati ottenuti da attrice sembrano non essere stati confermati nel ruolo da regista. Critica e pubblico, infatti, non hanno accolto con applausi “11 Donne a Parigi”, prima fatica da regista per la Dana. La trama del film appare cervellotica ed estremamente complessa da seguire; il numero dei personaggi appare elevato, come eccessivo è lo sfondo che li accompagna, trasformando il film in un’impresa a cui diventa difficile stare dietro. Le recensioni non perdonano alla Dana l’immagine che le diverse donne che danno il volto al film forniscono di sé stesse: immature, vuote, capaci di comportarsi come creature, che bisticciano per accaparrarsi l’amore, l’amicizia o l’attenzione di qualcuno. La trama complessa e strutturata non nasconde le pecche di questa commedia, troppo infarcita di battute, con troppi riferimenti alla sfera intima e sessuale, creando poi situazioni anche imbarazzanti e fuori luogo.

Tuttavia, a fronte di numerose critiche, la pellicola regala al pubblico la performance cinematografica di Laetitia Casta. Attrice francese, apprezzata per la sua bellezza e raffinatezza, la Casta ha avuto modo di farsi conoscere anche in Italia, ma nelle vesti di conduttrice del Festival di Sanremo nel 1999 al fianco di Fabio Fazio. Sempre il 1999 ha segnato anche il suo esordio da attrice, partecipando alla produzione di Asterix & Obelix contro Cesare.

 

11 Donne a Parigi | The Film Club
11 Donne a Parigi | The Film Club
Potrebbero piacerti
Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Cliccando su “Accetto” si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.   Leggi di più
Accetto
Registrati