Loading...
Il Profumo della Signora in Nero
Anno:  
1974
Regista:  
Francesco Barilli
Cast:  
Mario Scaccia, Mimsy Farmer, Maurizio Bonuglia, Orazio Orlando, Carla Mancini
Paese:  
Italia
Durata:  
101 min
Condividi  
Trama
 
HD

“Il Profumo della Signora in Nero” è una pellicola diretta da Francesco Barilli ed è un omaggio all’originale del 1931, intitolato “Il profumo della dama in nero” di Marcel L’Herbier. Il regista, prima della realizzazione di questo film, ha passato diverso tempo a fianco di vari esponenti celebri del cinema italiano, come Antonio Pietrangeli nel film “La parmigiana”, per poi continuare con le collaborazioni con Bernardo Bertolucci in “Prima della rivoluzione”, che sarà il punto di svolta per Barilli. Il successo però arriva proprio con “Il profumo della signora in nero”, film diretto e sceneggiato da lui. Grazie a questo lungometraggio riceve numerose menzioni e premi sia al festival di San Francisco che a quello di Barcellona, ottenendo tra l’altro ottimi risultati di pubblico ma anche di critica, poiché la pellicola è passata alla storia come uno dei cult dell’horror.

La trama di “Il Profumo della Signora in Nero” vede una giovane ragazza di nome Silvia (interpretata da Mimsy Farmer), una lavoratrice modello di un laboratorio chimico, dover convivere per anni con il trauma di aver causato per sbaglio la morte della madre. Dopo diversi anni, ormai il ricordo di quell’episodio non tormenta più la giovane ragazza che sembra finalmente riuscita a trovare una stabilità sia in ambito lavorativo che affettivo. Purtroppo il pensiero di sua madre le torna vividamente quando durante un’uscita con degli amici, sente parlare delle messe nere realizzate in Africa. Sconvolta dal ritorno di questi ricordi, la giovane inizia a dare segni di squilibrio e misteriosi avvenimenti iniziano a preoccuparla: l’arrivo di una bambina e il comportamento dei suoi vicini cambiano la sua tranquilla vita.

La pellicola, che conta nel cast anche Mario Scaccia, al suo debutto non fu ben accetta, infatti le critiche erano per lo più negative, poiché a seconda di molti esperti del settore, si trattava di un miscuglio esagerato di troppi elementi sparsi, conditi con horror gratuito e incredibilmente violento. Negli anni però “Il Profumo della Signora in Nero” è stato completamente rivalutato, mostrando come il lavoro svolto da Barilli sia stato spettacolare, soprattutto per via del lento ritmo che fa intendere l’arrivo inesorabile del destino della giovane Silvia.

La protagonista è interpretata dalla bellissima Mimsy Farmer, attrice divenuta famosa proprio grazie a questa pellicola e a “Quattro mosche di velluto grigio” di Dario Argento, uno dei più importanti registi italiani. La Farmer ha continuato a recitare in vari lungometraggi thriller/gialli negli anni settanta, per poi fare anche una grande interpretazione in “Don Camillo”, film diretto e interpretato da Terence Hill.

Potrebbero piacerti
Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Cliccando su “Accetto” si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.   Leggi di più
Accetto
Registrati