Loading...
La Liceale, il Diavolo e l'Acquasanta
Anno:  
1979
Regista:  
Nando Cicero
Cast:  
Gloria Guida, Alvaro Vitali, Lino Banfi, Ernest Thole, Pippo Santonastaso, Alberto Ercolani, Tiberio Murgia, Susanna Salviati
Paese:  
Italia
Durata:  
91 min
0
3566
Storia
 
18+

"La Liceale, il Diavolo e l’Acquasanta" di Nando Cicero è un film diviso in tre episodi con destinazione Paradiso e Inferno. Nel primo episodio, dal titolo “Paradiso andata e ritorno”, Luna, interpretata da Gloria Guida, ballerina e cantante, pur di far carriera nel cinema, è disposta a sacrificare la sua verginità al produttore Tiberio Murgia. Dal Paradiso allora parte per la terra Ciclamino (Claudio Saint-Just alias Alberto Ercolani), un angelo custode che deve vegliare sulla ragazza, imbranato e con la fissa del balletto moderno. L’angelo però s’innamora di lei…

Nel secondo episodio, dal titolo “Amore e manette”, il brigadiere Carmelo Petralia (Alvaro Vitali) deve scortare il transessuale Ernesto (Ernst Thole)  e se lo porta dietro (ammanettato) praticamente dovunque, anche quando deve andare a letto con la fidanzata Concetta (Susanna Salviati). Il transessuale però si converte improvvisamente all’eterosessualità, e gli soffia la ragazza!

Nel terzo episodio dal titolo “Povero Diavolo”, l’odontotecnico Maria Pasquale Papone, detto “Lino” (Lino Banfi), per evitare lo sfratto che lo getterebbe sul lastrico con tutta la famiglia, decide di vendere la sua anima al diavolo (Pippo Santonastaso). Tuttavia Satana si ripresenta per reclamare anche qualcosa di meno spirituale… il suo corpo! Lino così imparerà che bisogna leggere bene i contratti prima di firmarli. La scena più memorabile è quando Banfi si traveste come la suocera per farsi possedere dal Diavolo.

Qualche curiosità sugli attori. Gloria Guida, poco più che adolescente, sognava di fare la cantante. Scoperta da Mario Imperoli, a soli 19 anni, interpreta un piccolo film, "La ragazzina", che segna il suo debutto cinematografico come icona della commedia sexy all’italiana.

La commedia sexy all’italiana è un sottogenere della commedia all’italiana ed è nata alla fine degli anni Sessanta. Nonostante i tanti cliché (siparietti comici, spogliarelli a ripetizione, ecc.) ha riscosso un grande successo nel nostro Paese e in Sudamerica per circa un decennio. Oggi, queste pellicole, che hanno avuto come protagonisti maschili molti attori comici (Lino Banfi, Alvaro Vitali, Lando Buzzanca, Enzo Cannavale, Gianfranco D’Angelo, Bombolo) sono considerate dei cult, oltre che una riflessione sui costumi dell’epoca del popolo italiano.

La caratteristica principale della commedia erotica all’italiana è la combinazione di comicità e scene di nudo, sia parziale che totale. Per l’epoca si trattava di qualcosa di assolutamente innovativo, inoltre, s’inseriva nel solco della cosiddetta “rivoluzione sessuale”. Gli ingredienti fondamentali per questo genere erano gli attori comici e soprattutto le bellissimi attrici nel ruolo delle protagoniste. Quelle più prolifiche e famose della commedia sexy all’italiana sono state Gloria Guida, Laura Antonelli, Edwige Fenech e Barbara Bouchet.

 

Potrebbero piacerti
Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Cliccando su “Accetto” si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.   Leggi di più
Accetto
Registrati