Loading...
Totò Contro Maciste
Anno:  
1962
Regista:  
Fernando Cerchio
Cast:  
Totò, Nino Taranto, Samson Burke, Luigi Pavese, Nadia Sanders
Paese:  
Italia
Durata:  
90 min
2
3857
Storia
 

La collaborazione tra Fernando Cerchio e Totò inizia nel 1962, con la realizzazione di “Totò contro Maciste”, una parodia delle pellicole “Peplum”, ovvero i film storici in costume che all’epoca erano molto famosi. Il sodalizio tra l’attore e il regista comincia con questo lungometraggio ambientato in Egitto, ai tempi dei Faraoni, dove un giovane Totokamen (Totò) è un artista che si esibisce in giro per la terra egiziana accompagnato dal suo manager, Tarantenkamen (Nino Taranto). I due, grazie ai sapienti trucchi di Totokamen, riescono in qualche modo ad arrivare alla corte del Faraone, che è stato appena tradito dal suo soldato migliore, Maciste, che ha deciso di scatenare contro la rivolta degli assiri. Il sovrano d’Egitto quindi è alla nuova ricerca di un possente guerriero e complice la presenza di uno dei ministri del Faraone durante lo spettacolo di Totokamen, l’artista e il manager ricevono la chiamata per prendere il posto di Maciste: da qui si scopriranno tutte le congiure e tradimenti nei luoghi di potere egizi.

Totò contro Maciste” è il primo esperimento tra Antonio de Curtis (vero nome di Totò) e il regista Cerchio, che riescono con un film leggero e simpatico a mostrare una storia semplice e divertente, grazie anche alla interpretazione di Totò, che in quei anni prese parte a diversi lungometraggi parodistici del genere peplum: “Totò contro il Pirata Nero” e “Totò e Cleopatra” sempre al fianco di Cerchio, in seguito anche “Che fine ha fatto Totò Baby” diretto da Ottavio Alessi e “Totò diabolicus”, con regista Steno. La figura di Totò nel cinema italiano non è legata solo a questi film, poiché “il principe della risata” (uno dei suoi soprannomi) era uno degli esponenti maggiori della commedia e del cinema italiano.

I suoi numerosi ruoli comici lo hanno reso un idolo del pubblico e anche della critica, poiché non rimase fermo solo sulle pellicole comiche ma ha preso parte anche in diversi film drammatici mostrando una grande versatilità. Negli anni si è dimostrato un artista a 360 gradi, realizzando anche varie opere come autore, senza dimenticare le numerose poesie e le composizioni musicali, lasciando il segno anche nel mondo della musica. 

“Totò contro Maciste” è diretto da Fernando Cerchio, regista che fece i suoi primi passi realizzando documentari per l’istituto “Luce”. In seguito decise di entrare nel mondo del cinema e durante il periodo del dopoguerra, riesce a realizzare vari film mitologici negli anni 50. La sua svolta si ha con le tre collaborazioni con Totò, sviluppando tre parodie del cinema peplum in tre anni che hanno portato il successo sperato, con le pellicole che hanno ottenuto tutte un buon risultato sia di critica che di pubblico.

 

 

Potrebbero piacerti
Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Cliccando su “Accetto” si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.   Leggi di più
Accetto
Registrati